Il tuo PC è diventato lento?

E’ giusto rottamarlo ed investire risorse per acquistarne uno nuovo?

I sistemi che hanno 3-5 anni non sono da buttare, anzi…

Con il giusto livello di conoscenza delle tecnologie offerte dal mercato, con una attenta e competente valutazione delle proprie esigenze operative e con un modesto investimento possiamo ottenere molto di più dagli attuali sistemi.

Una prima valutazione da fare è sicuramente l’upgrade della memoria ram. Fortunatamente oggi i costi dei moduli sono più contenuti rispetto ad alcuni anni fa, ed i benefici di un upgrade in questa direzione sono notevoli.

Per velocizzare l’accesso ai dati ed aumentare quindi le prestazioni, le nuove tecnologie ci offrono un’ottima soluzione: sostituire i vecchi hard disk meccanici con i più moderni SSD.

Queste affermazioni sono confermate anche da studi condotti da Kingston Technology sul tema degli SSD come upgrade rispetto ai vecchi HDD meccanici che si trovano ancora su quasi tutte le macchine di qualche anno fa.

Cosa sono i dischi SSD?

Le unità SSD sono una soluzione non volatile per la memorizzazione dei dati basata sulla tecnologia Flash e rappresentano l’alternativa perfetta ai dischi rigidi tradizionali (HDD). Le unità SSD sono estremamente stabili e durevoli, anche nelle condizioni più estreme. Al contrario, i dischi rigidi tradizionali contengono componenti mobili, il che si traduce in una maggiore probabilità di guasti meccanici e vulnerabilità in caso di colpi e vibrazioni.

Comparazione tra SSD e HDD

Gli svantaggi dei dischi rigidi:

In un ambiente informatico standard, i dischi rigidi rappresentano la soluzione di storage principale per tutto il software di sistema e applicativo, così come per i dati di uso personale (ad es. file, cartelle, immagini, ecc.) Per oltre 50 anni ciò è stato fatto con i dischi rigidi, che sono costituiti da dischi rotanti letti da testine collegate a bracci mobili. Oggi la scelta non è più così scontata in quanto i nuovi supporti SSD offrono caratteristiche che in molti casi possono spingere l’utente ad abbandonare i classici hard disk; vediamone alcune:

TABELLA COMPARATIVA DI PRESTAZIONI ED AFFIDABILITA’

Caratteristica SSD Disco rigido (HDD)
Affidabilità Nessun componente mobile = no guasti meccanici Soggetto a guasti meccanici
Prestazioni Latenza pressoché pari a zero nelle operazioni di ricerca = tempi di risposta più rapidi e prestazioni migliori Le operazioni meccaniche allungano i tempi di ricerca e limitano i tempi di risposta
Durata Nessun componente mobile = le unità SSD sono molto più resistenti ai colpi e alle vibrazioni I colpi e/o le vibrazioni eccessive possono causare guasti meccanici

Miglioramenti riscontrati:

Sono stati condotti test su due notebook per misurare i tempi di boot, l’apertura ed utilizzo simultaneo di 50 applicazioni, l’avvio della scansione totale del PC, ecc.
I risultati, in estrema sintesi, mostrano come le prestazioni del notebook “più vecchio” potenziato con SSD Kingston siano sempre superiori rispetto a quello più attuale dotato di un hard disk tradizionale.

• Tempo di boot inferiore del 50%
• Tempo di avvio delle applicazioni inferiore del 75%

Nel sistema italiano vanno anche considerati i tempi di ammortamento dei beni in carico alle aziende. I dischi allo stato solido posso garantire almeno 1-2 anni di ottime prestazioni a sistemi office e server che sono in carico alle aziende nei bilanci, permettendo cosi di utilizzare realmente il bene fino al suo completo ammortamento.

Che fine fanno i miei dati?

Mips ti assiste nel passaggio e ti offre la possibilità di migrare da un vecchio hard disk verso un SSD di ultima generazione senza dover ricorrere a nuove installazioni del sistema operativo e dei software già presenti.

Vuoi saperne di più?

Se avete domande dubbi o curiosità non esitate a contattarci, siamo a vostra disposizione, come sempre.

Clicca qui per contattarci direttamente.